CHIAMA

Mercedes-Benz e Smart

Brescia 030 371851

Mercedes-Benz e Smart

Lonato del Garda 030 9912669

Toyota e Lexus UNIQA

Brescia 030 3696011

Bonera Store - Centro Usato

Brescia 030 3718699

Toyota UNIQA Bonera

Lonato del Garda 030 9912669

Bonera Outlet

Costa Volpino 035 970631

SCRIVI

Renzoku: la continuità di una leggenda

Sono passati 17 anni da quando l'ultima Toyota Supra è uscita dalla linea di produzione. L'auto culto di un'intera generazione, la GT giapponese preferita dagli elaboratori di tutto il mondo ha lasciato un marchio indelebile che non potrà mai essere cancellato dagli annali della storia automobilistica. Con la nuova S90 il mito Supra ritorna, più forte che mai. Preparatevi.

Essere o non essere, questo è il problema. La 5a generazione della Toyota Supra è il genere di auto che ti fa venire in mente certi passi memorabili dei grandi drammaturghi. Se andiamo indietro nel tempo, l'egida di questa quintessenziale auto sportiva è capitanata dalla mitica 2000GT, la prima vera gran turismo giapponese, oggi ricercatissima dai collezionisti. Essa è la definizione dell'auto di culto, una GT giapponese e una bruciasemafori devastante: è un insieme di elementi, di storie di ambizioni. Non esiste altro modo per definirla se non come una leggenda. 
La dinastia della Supra vera e propria comincia nel 1977 con l'introduzione della serie A40 della Celica. Contrariamente a quanto accade ai giorni nostri, il termine Supra indicava la versione più lussuosa e potente di una versione di un modello già esistente: la Celica XX del 1979. Dotata di una derivazione del motore a sei cilindri in linea della serie M usato sulla famosa 2000GT, la XX era uno dei modelli di punta della gamma sportiva della Toyota. Volendo offrire un'auto di livello, l'Azienda giapponese delegò lo sviluppo di questo modello alla Lotus, in modo da garantirne un handling sopraffino e una maggiore appetibilità sul mercato.


Successivamente nel 1982, Toyota introdusse la seconda generazione di Celica-Supra, l'A60, conosciuta anche con il suo nome non ufficiale di Mark II negli Stati Uniti che riscosse un modesto successo di vendite. Nel 1986 fu introdotta la serie A70, altrimenti conosciuta come Mark III: fu con questa serie che la Supra divenne un modello a se stante, staccandosi definitivamente dalla Celica per avere la sua identità. In particolar modo, grazie alla versione sovralimentata M7 GTE, nacque la leggenda: 230 cavalli e denominata Supra Turbo, seppe far breccia nei cuori degli appassionati. Sempre dotata del motore M derivato dalla 2000 GT degli anni 60, questa versione accrebbe la popolarità di questo modello, specialmente in America, dove il prezzo competitivo e le prestazioni di alto livello per l'epoca, la facevano una temibile concorrente delle più blasonate Porsche e Chevrolet Corvette.


Tuttavia, fu nel 1993 con l'A80, la quarta generazione che la leggenda della Supra e il suo status di auto di culto furono consolidati definitivamente. Dotata di un motore sei cilindri completamente nuovo, il famoso 2JZ, era un'auto veloce, leggera e che si prestava benissimo alle elaborazioni più estreme, popolari nella scena underground delle auto JDM.


Chiunque abbia visto Fast & Furious sa bene di cosa stiamo parlando: Paul Walker e la sua Supra arancione hanno dato il via ad una vera e propria rivoluzione culturale, un'intera generazione è cresciuta adorando quest'auto. Pensateci bene: senza di lei, non esisterebbe la medesima passione per le auto giapponesi di oggi e giochi come Need For Speed e magazine on-line come Speedhunters non esisterebbero come li conosciamo noi oggi. La proverbiale robustezza del motore 2JZ ne ha fatto un'auto che sopporta senza problemi dai 280 cavalli di serie fino a ben oltre i 1000 degli elaboratori più capaci. Avete sentito bene: questa non è un'esagerazione, ma una solida realtà di un'auto che sa ancora oggi battere le supercar più blasonate, costando la metà e raggiungendo potenze incredibili.


Toyota smise la produzione della Supra A80 nel 2002, lasciando un vuoto incolmabile per quegli appassionati più irriducibili. Come la GT-R R34, la Subaru Impreza e la Mitsubishi Lancer Evo è parte di quella costellazione di auto giapponesi che sono a tutti gli effetti delle leggende vere e proprie, che hanno il loro seguito di appassionati.


Tuttavia, nel 2014, Toyota decise di far ripartire un nuovo programma dedicato per reintrodurre la Supra sul mercato. Lo sviluppo della 5a generazione cominciò con la presentazione al Salone di Detroit del 2014 del prototipo FT-1, cosa che suscitò immediato scalpore.


Dopo 4 anni di sviluppo e progettazione, finalmente la Supra è ritornata fra noi ed è più reale che mai. Dopo essere diventata un'icona ed un'auto di culto, è qui per portare avanti la storia aprendo un nuovo ed esaltante capitolo. Toyota qui ha voluto creare una vera Gran Turismo, in linea con la tradizione: non dimentichiamoci che la 2000 GT è stata la progenitrice di quest'auto e che le A70 e A80 Turbo hanno rappresentato l'apice di questa bellissima auto giapponese. Tutte loro hanno in comune il fatto che sono delle GT a tutti gli effetti, quindi auto ad alte prestazioni adatte ad un uso quotidiano. 


Con la nuova A90, la Supra è a tutti gli effetti una delle auto più chiacchierate degli ultimi 2 anni. All'avanguardia della tecnica e sviluppata insieme alla BMW, è un'auto di sostanza, destinata a quel pubblico che vuole un'auto sportiva fruibile in ogni stagione. Forte del baricentro più basso rispetto alla GT86 e di un rapporto fra passo e carreggiata di 1,55, vicino  alla "proporzione aurea" automobilistica assoluta di 1,60, la Supra pone il pilota al centro dell'azione. Precisa con il suo sterzo con servoassistenza variabile e la taratura del differenziale autobloccante in rilascio che aiuta nell'inserimento in curva è una GT che privilegia la guida pulita e chirurgica. Grazie ai suoi 500 Nm di coppia è sempre possibile tenerla sempre ad una marcia più alta del normale, cosa che consente di sfruttare al massimo l'eccellente trazione offerta dall'architettura posteriore. La stabilità sia sui curvoni ad alta velocità che nei tornanti più stretti è proverbiale: basta giocare con la perfetta distribuzione dei pesi 50-50 per ottenere un'auto bilanciata e precisa, che porta al punto di corda con velocità entusiasmante e precisione sorprendente.


Dinamica e divertente, la Supra riprende il discorso che è stato interrotto in passato con la mitica A80 e il suo motore 2JZ nella configurazione sovralimentata. Non c'è altro che da rallegrarsi per un'auto così: la Supra c'è ed è qui per rimanere!

  • Toyota Supra - Escape On Wheels x  Bonera Group-28.jpg
  • Toyota Supra - Escape On Wheels x  Bonera Group-23.jpg
  • Toyota Supra - Escape On Wheels x  Bonera Group-17.jpg
  • Toyota Supra - Escape On Wheels x  Bonera Group-12.jpg
  • Toyota Supra - Escape On Wheels x  Bonera Group-9.jpg
  • Toyota Supra - Escape On Wheels x  Bonera Group-8.jpg
  • Toyota Supra - Escape On Wheels x  Bonera Group-2.jpg
  • Toyota Supra - Escape On Wheels x  Bonera Group-7.jpg

Toyota UNIQA Bonera - Concessionaria di vendita e assistenza Toyota

Brescia - Via Breve, 4 - Tel. 030 3696011

Lonato del Garda (BS) - Via Mantova 4/n - Tel. 030 9912669

Toyota